La cura dell’uva disintossicante e rimedi curativi: ricetta integratore uva e miele

Cosa è l'ampeloterapia

La cura dell’uva ampeloterapia – L’uva è un vero concentrato di proprietà benefiche. L’ampeloterapia, cura dell’uva, nasce per disintossicare e depurare l’organismo dalle scorie in eccesso, utilissimo anche per contrastare cellulite e ritenzione idrica.

La cura dell’uva ampeloterapia

Si tratta di una “terapia disintossicante” basata sul consumo di importanti quantità d’uva appena raccolta, quando il frutto ha raggiunto il giusto grado di maturazione: la dieta può essere effettuata anche con succo d’uva, sempre freschissimo.

Viene prescritta, in genere, nel periodo successivo la vendemmia: la sua durata è di circa 2-3 giorni ma a volte, sotto controllo medico, può protrarsi anche per alcune settimane. La cura consiste nel consumo di uva per un quantitativo pari a circa 0,5 kg nei primi giorni, fino a quasi 2-2,5 kg verso la fine della dieta.

È bene rivolgersi prima ad un esperto nutrizionista, che potrebbe apportare modifiche essenziali per il vostro organismo, ed, inoltre, non è consigliata a chi soffre di ulcera, intestino irritabile, ipertensione, diabete e disfunzioni renali.

Integratore uva e miele per potenziare i benefici del resveratrolo

Si tratta di un integratore antinfiammatorio, antibatterico, che depura i tessuti del fegato e riduce il colesterolo.

Come prepararlo?

Utilizzate del succo di uva nera, preferibilmente d’origine biologica certificata, o centrifugate in casa l’uva, con la buccia e senza i semi, fino ad ottenere un bicchiere di succo. Aggiungete un cucchiaino di miele e mescolate finché non si sarà sciolto. Bevete il composto a digiuno, 10 minuti prima di colazione e, se preferite, anche in alternativa alla merenda, per almeno un mese.

Dell’uva non si buttano via neanche i semi. Da questi, infatti si ricava l’olio di vinacciolo ricco di acidi grassi, utili a ripulire il sangue dall’eccesso di colesterolo, e di benefici per la salute se spremuto a freddo, non raffinato e consumato a crudo.

Related posts

Rispondi