Gomasio come alternativa al sale

Gomasio ricetta

Il gomasio (che in giapponese significa “goma” sesamo e “shio” sale) è un condimento di origine asiatica usato in cucina in alternativa al sale. Utilizzando il gomasio per condire potrete ridurre il quantitativo di sale aggiunto alle pietanze senza però rinunciare al gusto. Il sesamo inoltre è ricco di vitamine, grassi insaturi, sali minerali e calcio importantissimi per lo scheletro e per la prevenzione dell’osteoporosi e non solo perchè contiene antiossidanti che aiutano a migliorare le nostre difese immunitarie, regolano il colesterolo e migliorano le funzioni epatiche.

Gomasio in autoproduzione

Tempo di Preparazione 15 minuti

INGREDIENTI

– 200 g di semi di sesamo
 
– 60 g di sale fino
PROCEDIMENTO
 
  1. Tostare per qualche minuto il sesamo in una padella antiaderente senza aggiungere olio; dovrà dorare senza scurirsi troppo e sentirete un profumino di pop corn;1bis
  2. scaldare in padella anche il sale per eliminare l’eventuale umidità, tenendo sempre la fiamma molto bassa;1
  3. ora, se avete un mortaio, potete passare il sale e il sesamo con movimenti circolari, in caso contrario se non avete un mortaio in casa, sarà sufficiente frullarli per qualche minuto; potete ridurli in polvere o lasciare il gomasio leggermente più grezzo;2
  4. invasare ancora tiepido e chiudere il barattolo: il gomasio a questo punto è già pronto per essere utilizzato.3

    Un suggerimento in più

    – ATTENZIONE: il gomasio non deve essere cotto, andrà aggiunto su verdure, carni, insalate o pesce solo a fine cottura come condimento;

    – 200 g di sesamo rendono come 10 g di sale, quindi, tutta salute e tanta bontà;

    CONSERVAZIONE: illimitata, in un barattolo di vetro a chiusura ermetica perchè teme l’umidità.

A cura di Mammaincucina.gemma

Related posts

Rispondi