Obesità infantile, pubblicate le 6 raccomandazioni dall’Oms

Obesità infantile raccomandazioni Oms

Di recente è stato presentato il rapporto della commissione dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per combattere l’obesità infantile.

L’Echo (Commission on Ending Childhood Obesity) dopo due anni di lavoro è arrivata a definire 6 raccomandazioni principali:

  1. Promuovere un programma di sostegno ad un’alimentazione sana, scoraggiando allo stesso tempo l’uso di alimenti meno salutari. Proponendo ad esempio la tassazione delle bevande zuccherate
  2. Promozione dell’attività fisica e la sostanziale riduzione della sedentarietà di bambini adolescenti
  3. Particolare attenzione all’alimentazione delle donne in gravidanza e in tutto il periodo anteriore al concepimento. Raccomandando in questo senso di ridurre il rischio di obesità infantile prevenendo il peso eccessivo o troppo scarso alla nascita.
  4. Promuovere uno stile di vita corretto nei primi anni di infanzia con riferimento all’attività fisica, all’alimentazione, alla durata del sonno in modo da favorire lo sviluppo di abitudini di vita sane
  5. Implementazione di programmi nelle scuole favorendo l’educazione alimentare, l’educazione all’attività fisica e alla salute dei bambini. In questo senso il comitato propone l’introduzione di vere e proprie materie ad hoc
  6. Creazione di servizi per i bambini ed adolescenti obesi, al fine di offrire programmi multidisciplinari su base familiare.

Fonte: World Health Organization. Report of the commission on ending childhood obesity. 2016

Related posts

Rispondi