Pane cotto in pentola senza impasto

Pane cotto in pentola fatto in casa
Appena sfornato, caldo e profumato, il pane fatto in casa, cotto nella pentola e senza impasto.
Le ricette per fare il pane in casa sono pressochè infinite, tutte ottime; alcune più complesse altre più semplici, ma la ricetta che vi proponiamo oggi è frutto di una delle tante sperimentazioni.
Una ricetta adatta anche a cuoche meno esperte, semplice e veloce; perchè veloce è il tempo della preparazione, dopotutto lasciar che lieviti per una notte non impegna decisamente nessuno; non è necessario maneggiare l’impasto ripetutamente come nelle ricette tradizionali, non necessita dell’utilizzo nè di un’impastatrice, nè della macchina per fare il pane. La piegatura, il procedimento che permette di ottenere una mollica soffice e bucherellata, verrà effettuata una sola volta, poi non dovremo più toccare l’impasto. Un’ultima particolarità di questa ricetta è la cottura che avverrà in una pentola col coperchio e nel forno; l’esito è straordinario, quindi non ci resta che metterci all’opera.

Pane cotto in pentola (autoprodotto)

TEMPO di PREPARAZIONE: 10 minuti 
                 di LIEVITAZIONE: 12-15 ore (una notte)
                 di COTTURA: 50 minuti 
INGREDIENTI (per una forma di pane di circa 1kg)
– 600 gr di farina tipo 0;

– 380 gr di acqua;

– 1 panetto di lievito;

– 15 gr di sale fino
PROCEDIMENTO
  1. In un recipiente capiente versiamo il sale e la farina;CAM09278
  2. a parte in un altro contenitore sciogliamo il lievito nell’acqua;2
  3. uniamo il lievito disciolto, sulla farina e cominciamo ad amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno;3
  4. impastare infine con le mani; l’impasto dovrà risultare molto appiccicoso quindi, attenzione a non aggiungere dell’altra farina;4
  5. continuando ad impastare formare una sorta di palla irregolare;5
  6. a questo punto mettere il recipiente nel forno spento coperto con un canovaccio pulito a lievitare per almeno 12-15 ore (una notte sarà sufficiente);6
  7. ecco l’impasto lievitato, sarà ancora molle e pieno di bollicine;7
  8. a questo punto stendere ed infarinare un canovaccio pulito sul piano di lavoro, per evitare che l’impasto vi si appiccichi;8
  9. far letteralmente scivolare l’impasto sul canovaccio infarinato, cercando di recuperare anche quello appiccicato ai bordi del recipiente;9
  10. senza lavorarlo,infarinarlo o schiacciarlo dargli una forma arrotondata;10
  11. ora proseguire con la piegatura: prendendo i lembi esterni dell’impasto e rivoltandoli verso il centro del panetto esercitando una leggera pressione; 12
  12. impacchettato il pane, copriamolo con un secondo canovaccio pulito e lasciamo lievitare altre 2 ore;14
  13. a questo punto prepariamo la pentola col coperchio, attenzione, i manici e i pomelli dovranno essere di metallo;15
  14. 10 minuti prima di scoprire l’impasto scaldare il forno e la pentola a 230°;16
  15. prelevare la pentola dal forno con le presine (sarà bollente) e delicatamente sollevare il pane per riporlo nella pentola;17
  16. infornare la pentola con coperchio per 30 minuti esatti, dopo 30 minuti proseguire la cottura per altri 20 minuti senza coperchio;18
  17. negli ultimi 20 minuti senza coperchio, se la superficie del pane si scurisse troppo potrete coprirlo con carta stagnola;19
  18. non sarà necessario toccarlo, rischierete di ustionarvi; vedrete invece che la pagnotta fumante si staccherà da sola. Lasciar intiepidire e nel frattempo godetevi il profumo e la gioia del pane fatto in casa. La crosta esterna sarà meravigliosamente croccante;20
  19. mentre l’interno al contrario sarà sofficissimo e poroso con una mollica da far invidia al vostro panettiere.

21La ricetta è conclusa, questo pane fatto in casa conquisterà tutta la famiglia; gustatelo ancora caldo come più desiderate. Come avete potuto notare, il procedimento è davvero velocissimo ed è alla portata di tutti; non occorrono particolari strumenti o competenze.

Come conservare il pane?

Il pane va conservato in un luogo asciutto, preferibilmente in sacchetti di carta e si conserva morbido per circa 2 giorni. Diversamente potrete congelarlo oppure arrostirlo per delle ottime bruschette


Inoltre è bene ricordare che il consumo regolare di alimenti autoprodotti ci consente non solo di risparmiare ma anche di godere di ottimi benefici in termine di salute e benessere, senza dimenticare la grande soddisfazione.

A cura di Mammaincucina.gemma

Related posts

Rispondi