Reflusso ed acidità gastrica: 11 rimedi naturali per sconfiggerli

Reflusso e acidità gastrica: 11 rimedi naturali per sconfiggerli

Tutti coloro che soffrono di reflusso, fanno generalmente uso di farmaci antiacido o antisecretivi, purtroppo alcuni di questi, potrebbero danneggiare nel breve/lungo termine la salute dell’individuo, perchè i parabeni (conservanti largamente presenti anche nel settore cosmetico) in essi contenuti, secondo studi scientifici, aumenterebbero il rischio e la probabilità di incorrere in tumori; onde evitare ulteriore problematiche, sotto stretto parere medico, sarà opportuno prediligere rimedi naturali limitando così l’utilizzo di questi farmaci.

Rimedi naturali fai- da- te per ridurre o prevenire il reflusso

Alcuni prodotti presenti in natura sono dei validi sostituti dei farmaci antiacido. Tra i rimedi naturali più comuni ritroviamo:

1) La Malva

malva-essiccata

E’ una pianta facilmente reperibile, caratteristico è il suo fiore dal colore viola; ha proprietà antinfiammatorie, lenitive ed emollienti. E’ ricca di flavonoidi e mucillagini, quest’ultime a contatto con l’acqua nello stomaco si dilatano proteggendo le pareti gastrointestinali e riducendo la formazione di succhi gastrici. Potrete utilizzare i suoi fiori, freschi o essiccati da acquistare in erboristeria per la preparazione di :

Tisane e infusi; con fiori essiccati ed acqua calda, da assumere prima dei pasti principali (almeno 30 minuti prima). Basterà mettere in infusione un cucchiaino di fiori e foglie in una tazza di acqua bollente, attendere 10 minuti, filtrare e bere la bevanda;

Macerati a freddo: bastarà lasciare per tutta la notte le foglie e i fiori in infusione, in acqua fredda; al mattino seguente potrete poi filtrare il composto ottenuto con l’ausilio di un colino e consumare la tisana durante l’arco della giornata.

2) Succo e gel di Aloe Vera

aloe-vera

Prima della loro assunzione, per evitare effetti indesiderati, si consiglia il parere medico, perchè l’aloe, ha potere lassativo. E’ antinfiammatoria ed in grado di rigenerare le mucose dell’apparato digerente, sia il gel dal gusto più amaro che il suo succo dal sapore più delicato possono essere acquistati in erboristeria. Per l’assunzione è opportuno leggere le indicazioni della casa produttrice; in genere, si consiglia una dose di 3-4 volte al giorno di 60 ml di succo di aloe prima dei pasti principali.

3) Mandorle

mandorle

Nonostante non ci siano rilevanze scientifiche a riguardo, molti soggetti hanno sollievo dalla sintomatologia da reflusso con l’ingestione di mandorle, perchè in grado di bilanciare il pH dello stomaco. Masticare 3/4 mandorle al mattino e dopo ogni pasto, può alleviare la fastidiosa sensazione di acidità e bruciore.

4) Bicarbonato di sodio

bicarbonato

Il bicarbonato è in grado di neutralizzare l’acidità gastrica, un rimedio molto semplice, sarà quello di assumere un bicchiere d’acqua con mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio, al max 2 volte al giorno, perchè un eccesso potrebbe causare nausea e senso di gonfiore.

5) Prezzemolo e cumino

prezzemolo-e-cumino

Queste due spezie contengono entrambe sostanze che riescono a contrastare l’acidità di stomaco, come assumerle? Il prezzemolo fresco, può essere lentamente masticato oppure è possibile preparare due ottime tisane al prezzemolo e al cumino da bere due volte al giorno.

6) Acqua e limone

Ricetta acqua limone benefici

Una tazza di questa semplice bevanda, al mattino ed a stomaco vuoto può essere d’aiuto per riequilibrare l’acidità gastrica e non solo. (ricetta e benefici)

7) Camomilla

camomilla

Bere una tazza di camomilla prima di andare a letto, riduce il livello di acidità, rilassa l’organismo e allevia lo stress che è spesso una delle cause scatenanti del reflusso.

5) Liquirizia

Naschen, Lakritz

Ha proprietà antinfiammatorie, assunta in: compresse, tronchetti di liquirizia pura o in decotti subito dopo i pasti, esplica le sue proprietà antifiammatorie sulla mucose dello stomaco e dell’esofago creando una sorta di pellicola protettiva nello stomaco. Attenzione però ai soggetti ipertesi, perchè questa radice aumenta la pressione sanguigna. Per la preparazione di infusi, basterà procurarsi una radice di liquirizia pura, metterla in acqua in un pentolino e portarla ad ebollizione, successivamente spegnere il fuoco e lasciare la radice in infusione per altri 60 minuti, bere il composto ottenuto, magari dolcificandolo con del miele.

6) Cedro

cedro

Il Cedro è un agrume ricco di sostanze nutritive e soprattutto di Vit C; combatte l’acidità di stomaco ed i problemi digestivi.

7) Cocco

latte-cocco

In particolar modo la sua acqua, è antinfiammatoria, depurativa e diuretica; è in grado di assorbire le tossine del tratto gastrointestinale, riducendo così le infiammazioni. Dalla polpa del cocco, opportunamente frullata si ottiene il suo latte, anche questo in grado di placare il reflusso e le gastriti.

8) Ficus carica

ficus

Comunemente detto fico, risolve i problemi di acidità, bruciore di stomaco e colite. Basterà acquistare il farmacia o in erboristeria il macerato glicerico e assumerne 30 gocce prima dei pasti principali.

9) Miglio

miglio

Ha proprietà alcalinizzanti utili per combattere l’acidità di stomaco, è spesso sottovalutato e considerato esclusivamente per l’alimentazione di animali ma non è così, perchè è adatto alla preparazione di minestre, insalate e può essere utilizzato in fiocchi all’interno dello yogurt.

10) Tè Pu-Erh

te-pur

E’ un tè fermentato prodotto in Cina, in grado di contrastare l’acidità di stomaco, il reflusso ed i gonfiori addominali. E’ adatto a tutti coloro che non amano il tè verde perchè come questo ha proprietà terapeutiche e dimagranti. Per preparare un infuso, sarà necessaria una tazza di acqua da portare ad ebollizione; successivamente a fuoco spento aggiungere un cucchiaino di foglie di tè, lasciare in infusione per circa 4 minuti, filtrare e bere la tisana circa 2 volte al giorno.

11) Verbena odorosa

verbena-odorosa

E’ una pianta arbustiva della famiglia delle Verbenaceae; per trarne beneficio sarà necessario preparare un infuso, portando ad ebollizione 1 litro di acqua, e solo a fuoco spento aggiungere qualche fiore/foglia, lasciando in infusione il tutto per circa 10 minuti. Filtrare e bere la bevanda.

 

Related posts

Rispondi