Crema alle nocciole fatta in casa

Ricetta Nutella
Fatto in casa è sempre più buono, e se fosse anche veloce e semplicissimo? Questa non è la nota crema alle nocciole in commercio, ma una variante di sicuro più naturale, cremosa e altrettanto golosa.
Una crema spalmabile, ideale per fette biscottate, panini o per farcire biscotti e torte, scopriamo subito tutto l’occorrente e come realizzarla.

Crema di nocciole in autoproduzione

TEMPO 15-20 minuti

INGREDIENTI (per circa 350 g di crema)
– 80 g di nocciole sgusciate;
 
– 100 g di cioccolato fondente (oppure 50 g fondente e 50 g al latte);
 
– 60 g di zucchero (meglio ancora se di canna);
 
– 100 ml di latte (anche di soia);
 
– 1 cucchiaio di olio di semi.
PROCEDIMENTO
  1. Preparare le nocciole, sgusciandole, oppure acquistare delle nocciole già sgusciate;CAM10293
  2. in un pentolino antiaderente sciogliere il cioccolato con il latte;2
  3. se avete un mixer, procedere riducendo le nocciole al fine di ottenere una “pasta cremosa”, altrimenti tritarle grossolanamente con un coltello;3
  4. procedere poi frullando con un frullino ad immersione, aggiungendo un cucchiaio di olio;4
  5. dopo qualche minuto vedrete che si formerà una vera e propria crema di nocciole, leggermente sabbiosa, ma
    se preferite una crema più liscia ed omogenea continuate a frullare il composto;5
  6. a questo punto amalgamare la crema di nocciole al cioccolato ormai fuso completamente, senza spegnere il fuoco e mantenendo la fiamma bassa;6
  7. aggiungere poi lo zucchero;7
  8. amalgamare bene il tutto e continuare a rimestare per 5-10 minuti affinchè la crema si possa addensare leggermente;8
  9. versatela poi ancora calda in un barattolino di vetro ben pulito ed asciutto e chiudere con il tappo;9
  10. lasciar raffreddare il vasetto fuori dal frigorifero.

Come conservare la crema?

Quando la crema si sarà raffreddata, riporre il barattolo in frigo e consumarlo preferibilmente entro le 3-4 settimane perchè essendo un prodotto naturale è privo di conservanti.

Un suggerimento in più

Se preferite, potete diminuire la quantità di zucchero; la crema in questo caso risulterà un pò più amara; ricordate, inoltre, che la dolcezza dipenderà anche dal tipo di cioccolato utilizzato.
A cura di Mammaincucina.gemma

Related posts

Rispondi