Sconfiggere l’insonnia? Ecco come fare

Rimedi per l'insonnia

E’ scientificamente provato che dormire bene allunghi la vita, infatti, riposare in maniera adeguata e senza interruzioni, è un fattore determinante per il benessere della nostra salute; quante volte ci sarà capitato di ascoltare: “dovresti dormire almeno 8 ore”, ebbene sì, sono proprio quelle 8 ore di “sano” riposo che fungono da reale carburante per il benessere del nostro organismo e che fanno da base ad uno stile di vita salutare.

Dormire male ed a piccoli singhiozzi, può divenire alla lunga un disturbo da non sottovalutare. Ma a cosa è dovuto questo malessere? quali sono i fattori  che lo scatenano? Senza ombra di dubbio il principale responsabile è lo stress, ma anche l’avanzare dell’ età, le malattie, i traumi e le cattive abitudini possono essere la causa scatenante di un “cattivo” risposo.

Ma se tenere a bada stress, ansia ed agitazione può risultare davvero complesso, possiamo in alternativa agire con piccoli accorgimenti sulla nostra quotidianità al fine di riuscire finalmente a riposare bene…come?

  1. REGOLARIZZANDO GLI ORARI: ossia, per quanto possibile, andare a dormire sempre alla stessa ora, ciò regolarizzerà anche il nostro orologio biologico;
  2. EVITANDO DOCCE CALDE prima di andare a dormire; perchè il calore infuso all’organismo può essere causa scatenante dell’agitazione;
  3. EVITANDO ALCOL, BEVANTE NERVINE E TABACCO: l’alcol in eccesso, ma anche ingerito prima di andare a letto, è in grado di condizionare negativamente il sonno profondo e non solo, può essere anche la causa di risvegli precoci, cosiccome la caffeina, in grado di permanere nell’organismo per molte ore e contenuta all’interno delle bevande nervine, quali: caffè, cioccolato e thè, naturali eccitanti, non dovrebbe essere assuntea almeno 6 ore prima di andare da dormire;
  4. PREFERENDO UNA CENA LEGGERA evitando alimenti grassi con cotture elaborate in sostituzione a cibi più leggeri: latticini, legumi, carni bianche ed uova, ricchi di triptofano, un amminoacido fondamentale per la sintesi delle proteine e per la formazione di sostanze biologiche come: la serotonina, un neurotrasmettitore che agendo sul cervello interviene sul controllo dell’appetito determinando la comparsa del senso di sazietà, e che  trasformandosi in melatonina ha un ruolo importante nella regolazione del sonno;
  5. SVOLGENDO UNA REGOLARE ATTIVITA’ FISICA: da praticare non prima di andare a dormire; ottimale per il benessere dell’organismo in generale e per rilassare sia il corpo che la mente è: il Pilates
  6. PISOLINO POMERIDIANO, sì ma per essere efficace e non influenzare negativamente il sonno notturno, non deve durare più di 30 minuti;
  7. BEVENDO TISANE RILASSANTI: con erbe naturali dalle numerose proprietà terapeutiche.

Da non dimenticare e sottovalutare è anche il luogo dove si dorme; è opportuno preferire ambienti che favoriscano il relax, spazi adoperati esclusivamente per questa funzione, perchè solo il questo modo, sarà possibile combattere l’insonnia e vivere meglio.

Related posts

Rispondi