Curcuma, preziose ricette per infusi ed olio

Curcuma preziose ricette per infusi ed olio

Innumerevoli sono le proprietà curative della curcuma, che può essere impiegata come spezia per insaporire le pietanze ma è perfetta anche per la preparazione di infusi, tisane e bevande. La si può consumare fresca oppure essiccata ed in polvere.

Ricetta tisana alla curcuma fresca

Ingredienti per 1 tazza

5gr di rizoma (radice) fresco

Una tazza d’acqua

Miele q.b.

Preparazione

  1. Lavate e tagliate a fettine sottilissime il rizoma;
  2. Fate bollire il rizoma insieme all’acqua per circa 5 minuti;
  3. Spegnete il fuoco e lasciate riposare per 10 minuti senza togliere il coperchio;
  4. Trascorso il tempo, filtrate l’infuso, versatelo in una tazza e dolcificatelo con una punta di miele.
  5. La tisana è pronta, potete consumarla all’occasione oppure di prima mattina a stomaco vuoto.

Ricetta tisana alla curcuma in polvere

Versate 1 cucchiaino di curcuma in polvere in un bricco di acqua bollente. Poi aggiungete un pò di miele e di succo di limone con un pizzico di pepe nero; quest’ultimo facilita l’assorbimento delle proprietà benefiche della curcuma. Questa tisana è un ottimo rimedio contro il raffreddore.

Per unire benefici di zenzero e curcuma è perfetta la tisana con 1/2 cucchiaino di radice di curcuma grattugiata fresca e 1/2 cucchiaino di radice di zenzero grattugiata fresca. La preparazione è identica alla precedente, e potete dolcificarla a piacere. Se non preferite le bevande calde, potete aggiungere la curcuma anche a freschi frullati e centrifugati, a base di frutta e verdura.

Prezioso è l’olio alla curcuma. Come prepararlo?

  • Miscelate 5 cucchiaini di polvere di curcuma ogni 100 cc di olio evo;
  • Lasciate riposare per 7 giorni in un barattolo di vetro scuro;
  • Filtrate il composto.

Potete usare quest’olio come condimento oppure per massaggi volti a combattere cellulite, dolori articolari, dermatiti e dolori muscolari.

 Consigli

Se preferite il rizoma (radice) fresco, compratene in piccole quantità perché secca velocemente perdendo le sue proprietà benefiche, e conservatelo in frigorifero. La polvere, invece, si conserva bene in un barattolo di vetro al riparo dalla luce del sole e dall’umidità.

Related posts

Rispondi