Se sono a dieta posso mangiare una pizza?

Se sono a dieta posso mangiare una pizza?- la pizza, un cibo amato da tutti. La pizza napoletana è diventata patrimonio dell’Unesco. Lo ha stabilito con voto unanime, il comitato di governo dell’organizzazione dell’Onu riunitosi a Jeju, in Corea del Sud, il 6 dicembre 2017.

Ma possiamo mangiarla se siamo a dieta?

La pizza è amata praticamente da tutti, può essere tranquillamente  inclusa in una dieta equilibrata e con qualche accorgimento anche in una dieta ipocalorica.

Napoli è la capitale mondiale da quando è sede del contest internazionale #pizzaUnesco. Alla seconda edizione hanno partecipato pizzaioli da tutto il mondo. C’è ancora qualcosa da scoprire sul cibo più amato dagli italiani.

Sana sì, ma non bisogna esagerare

La pizza è un pasto consentito dalla dieta mediterranea perché è buona e sana, ma soprattutto da la possibilità di introdurre in modo gradevole nutrienti che spesso non è facile abbinare, se non con la pasta” spiega la nutrizionista Francesca Marino. “La pizza, però, non è un pasto dietetico, va considerato come un piatto unico a base di carboidrati che pur contenendo tutti i micro e macronutrienti necessari ad una buona alimentazione, risulta comunque sbilanciato a favore degli zuccheri, oltre a non contenere una quantità sufficiente di fibra” prosegue l’esperta.

Tre utili dritte

1-Quando si intende mangiare una pizza, bisogna eliminare gli altri carboidrati complessi ( come pane e pasta) durante il resto della giornata.

2- Attenti alla tipologia: preferire la marinara, la margherita o quella con rucola e pomodori, evitando l’aggiunta di olio e l’impiego di insaccati che contribuirebbero a dare sapidità ad un pasto già ricco di sale.

3-Non mangiare il bordo, per ridurre l’assunzione di carboidrati complessi senza rinunciare al gusto della farcia

I nutrienti

In una pizza classica sono presenti carboidrati, complessi e semplici, derivati dalla farina e dal pomodoro (fruttosio) o dalla mozzarella (lattosio); grassi provenienti dall’olio evo ( acidi grassi prevalentemente buoni) e dalla mozzarella. Un panetto di pizza, in media pesa 250g e poiché in 100g sono contenute circa 270 calorie, significa che da solo l’impasto ne fornisce 700. A queste si sommano quelle della farcitura.

La pizza napoletana è diventata patrimonio dell’Unesco. Lo ha stabilito con voto unanime, il comitato di governo dell’organizzazione dell’Onu riunitosi a Jeju, in Corea del Sud, il 6 dicembre 2017.

                           A cura di Cristian De Luca

Related posts

Rispondi