Pesce in gravidanza, attenzione ad abusarne: tanti i rischi

Mangiare pesce in gravidanza rischi pericoli

Mangiare pesce in gravidanza rischi pericoli – Una delle principali problematiche che attanaglia i nostri tempi è sicuramente l’inquinamento, ed in particolare nell’alimentazione. In tal senso due agenzie degli Stati Uniti, la Food and Drug Administration e l’Environmental Protection Agency, hanno evidenziato come le donne in gravidanza non dovrebbero consumare pesce più di tre volte a settimana.

Mangiare pesce in gravidanza rischi pericoli

Questo consiglio delle due agenzie va esteso anche alle donne che intendono avere figli e a quelle che stanno allattando. Il motivo è molto semplice e si rifà alla nostra premessa, ovvero la contaminazione del pesce. I prodotti ittici, infatti, potrebbero contenere metilmercurio, un composto chimico che può danneggiare il fegato.

Come se non bastasse uno studio ha anche evidenziato un altro rischio da non sottovalutare per una donna in gravidanza: ovvero una stretta correlazione tra il consumo del pesce da parte della madre ed il rischio di peso eccessivo nel figlio.

Lo studio ha valutato i dati relativi a 26.184 donne di Belgio, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna e  Massachusetts, raccolti tra il 1996 e il 2011, quindi un ampio arco temporale, seguendo i bambini fino all’età di sei anni considerando le curve di crescita e le condizioni di sovrappeso e obesità. Il consumo di pesce era molto variabile da paese a paese, ma i risultati hanno mostrato che i figli delle donne che consumavano il pesce più di tre volte a settimana durante la gravidanza avevano:

  • un IMC (indice di massa corporea) più alto;
  • una crescita più veloce;
  • un maggiore rischio di essere in sovrappeso o obesi a quattro e sei anni di età.

L’effetto è risultato più marcato nelle bambine. Questo secondo gli autori è dovuto al possibile ruolo dei contaminanti nel pesce, confermando che è meglio non eccedere il limite proposto dalla Fda (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali) e dall’Epa (Agenzia per la Protezione dell’Ambiente) di tre porzioni di pesce alla settimana per le donne in gravidanza.

Fonte: Stratakis, Nikos, et al. “Fish Intake in Pregnancy and Child Growth: A Pooled Analysis of 15 European and US Birth Cohorts.” JAMA pediatrics 170.4 (2016): 381-390.

Related posts

Rispondi