Menta Piperita: l’erba magica

Menta piperita alitosi
La Menta Piperita come un’erba magica– La Menta Piperita è un’erba molto versatile e che offre numerosi vantaggi; scopriamo insieme come utilizzarla al meglio
La Menta piperita è un erba perenne e resistente. Ha foglie di colore verde intenso, un profumo fresco e penetrante e contiene flavonoidi, acidi fenolici, triterpeni, tannini, Sali minerali, vitamine e acido folico. Rispetto
alle altre varietà di menta, ha un contenuto più alto di mentolo, da cui si ricava un olio essenziale che ha molti effetti benefici sull’organismo.

Come utilizzarla e per quali problemi.

Ecco, le principali virtù della menta peperita:
  1.  FAVORISCE LA GESTIONE: allevia crampi, coliche e nausea, gas intestinali, irritazioni del colon e contribuisce al buon funzionamento del fegato;
  2. LIBERA LE VIE RESPIRATORIE: svolge un’azione vasodilatatoria per la mucosa nasale, decongestionante, balsamica ed espettorante, utile per liberare aeree in caso di raffreddore e tosse;
  3. CONTRASTA IL DOLORE A LIVELLO LOCALE: per questo riduce mal di testa, mal di denti, irritazioni cutanee e prurito;
  4. HA UN’AZIONE RINFRESCANTE E AROMATICA: è utile, quindi, per contrastare l’alito cattivo.

Olio essenziale, ma quando utilizzarlo?

Può essere aggiunto all’acqua bollente per effettuare suffumigi in caso di raffreddore o usato diluito per massaggi rilassanti e tonificanti, analgesici e antireumatici. Una sola goccia di olio essenziale di menta massaggiata
sulla pelle è un utile rimedio contro punture di insetti e irritazioni cutanee, mentre se ingerita (una goccia in mezzo cucchiaio di miele) combatte nausea, meteorismo, coliche ed esercita un’azione antibatterica a livello intestinale.

E non solo…..

Le foglie e le sommità fiorite si raccolgono nei mesi estivi e possono essere usate fresche o secche, oppure per ricavare un olio essenziale da impiegare in vari modi:
  • IN CUCINA: la menta fresca può essere usata per profumare carne e pesce, frutta e verdura, salse, aceto, bevande, liquori e dolci;
  • LA TISANA: è utile in caso di disturbi gastrointestinali, tosse e raffreddore. Si prepara lasciando le foglie essiccate (2 cucchiaini per tazza) in infusionein acqua bollente per 15 minuti prima di filtrare. Se ne può bere fino a mezzo litro al giorno, ma è sconsigliata nelle ore serali;
  • IL COLLUTTORIO: Si prepara lasciando un cucchiaino di foglie essiccate ( o 10g di foglie fresche) in infusione per 10 minuti in 200 ml d’acqua bollente; poi si filtra, si lascia raffreddare e si usa per sciacqui e gargarismi.
a cura di Cristian De Luca
Con la consulenza della dottoressa Lina Sugna, erborista 

Related posts

Rispondi