Omega-3: Quali benefici apportano? Quali alimenti li contengono?

Gli Omega-3, tecnicamente, sono acidi grassi polinsaturi con la caratteristica di possedere un doppio legame chimico, come gli omega-6. Sono una categoria di acidi grassi essenziali, il che significa che il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli, per cui l’introduzione attraverso la dieta è fondamentale.

Sono dei cosiddetti “grassi buoni”, importanti per l’organismo, che hanno dimostrato di avere effetti salutari, soprattutto per il cuore. I benefici legati alla protezione del cuore e del sistema circolatorio, sono stati evidenziati già negli studi degli anni ’70 sulla popolazione eschimese degli “Inuits“. È apparso, infatti, che nonostante la loro alimentazione fosse molto ricca di grassi, avevano un cuore più sano e una salute migliore degli altri europei: questo perché i grassi presenti nella loro dieta provenivano principalmente dal mondo marino (balene, foche, salmoni,…), tutti ricchi di acidi grassi Omega-3.

I principali acidi grassi del gruppo omega-3 sono EPA, DHA e ALA (acido alfa-linolenico).

 Proprietà benefiche

Numerosi sono i benefici forniti dagli Omega-3:

  • Favoriscono la diminuzione dei trigliceridi e del colesterolo cattivo (LDL), aumentando così quello buono (HDL);
  • Salute del cuore: regolano la pressione sanguigna, riducono la formazione di coaguli nel sangue, causa di infarti o ictus, e donano elasticità alle pareti arteriose;
  • Stimolano il metabolismo a favorire la digestione, aiutando nei problemi di peso e disordini alimentari;
  • Sono anti-infiammatori, per cui favoriscono la salute delle articolazioni e prevengono o rallentano la progressione dell’osteoartrosi e dell’artrite reumatoide;
  • Migliorano la memoria e la salute generale del cervello, prevenendo patologie quali la depressione, soprattutto post-partum;
  • Donano effetti positivi in caso di disordine da deficit di attenzione e da iperattività (Attention Deficit/Hyperactivity Disorder – ADHD);
  • Aiutano a proteggersi da eritemi, scottature, combattono l’acne e prevengono la secchezza della pelle, ritardandone l’invecchiamento cellulare;
  • Antitumorali: pare aiutino a prevenire il cancro al colon, al seno e alla prostata;
  • Alleati della bellezza: nutrono le unghie, combattono la secchezza dei capelli, prevenendone la caduta;
  • Sono benefici per gli occhi, riducendone la secchezza;
  • Agevolano una sana gravidanza: sono, infatti, importanti per lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso dei bambini.

 Alimenti ricchi di Omega-3

È, quindi, chiaro che gli Omega-3 sono essenziali e, poiché, il nostro corpo non ne produce a sufficienza, dobbiamo integrarli nella nostra dieta. Fonte principale è il pesce: in particolare sardine, sgombro, pesce spada, salmone, tonno, acciughe, merluzzo, trota e aringa. Perciò se ne raccomanda il consumo almeno due volte a settimana, preferendone la cottura al forno, in umido o alla griglia. Sono contenuti anche in altri alimenti quali legumi, noci e mandorle, cereali, semi di chia e di lino, oli vegetali, alghe e soia.

L’EFSA (Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare) e l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) indicano in una dose di circa 3 grammi l’apporto minimo giornaliero di questi acidi grassi.

Dunque, nel contesto di una dieta equilibrata e di uno stile di vita sano gli omega 3 contribuiscono alla normale funzionalità cardiaca, prevenendone le malattie. È bene precisare, però, quanto sia importante ridurre anche i fattori di rischio, quali fumo, obesità e sedentarietà.

Related posts

Rispondi