Una piattaforma web italiana provvederà all’aggiornamento professionale dei medici albanesi

Il web sa essere davvero molto utile al mondo della medicina: è senza dubbio vero che le informazioni che si leggono online non possono mai sostituirsi a un parere medico, dunque sono assolutamente da scongiurare le cosiddette “autodiagnosi”, ma Internet sa rivelarsi provvidenziale in tantissime occasioni.

Anzitutto, oggi è ormai una realtà consolidata la possibilità di acquistare medicinali online facendo riferimento ad e-commerce autorevoli quali www.docpeter.it, allo stesso tempo il web è utilissimo anche nell’ottica della formazione e dell’aggiornamento.

È proprio quest’ultimo aspetto ad aver contraddistinto un’interessante notizia che è stata presentata da importanti ed autorevoli testate e che vede protagonista l’eccellenza scientifica italiana: l’azienda nostrana Consulcesi Group specializzata in formazione a distanza, la cosiddetta “Fad”, ha avviato un’innovativa piattaforma che sarà messa a disposizione dei medici e del personale sanitario albanese.

Innovativa piattaforma Blockchain che abbraccerà 60 diverse specializzazioni mediche

Tale piattaforma abbraccerà ben 60 diverse specializzazioni mediche e si fonda sul sistema tecnologico Blockchain, il quale garantisce il trasferimento di informazioni inalterabili e dunque assolutamente sicure.

Proprio negli scorsi giorni la piattaforma è stata inaugurata a Tirana alla presenza del premier albanese Edi Rama, il quale non ha nascosto il suo entusiasmo e ha fatto il punto su diversi aspetti che contraddistinguono tale prezioso servizio online.

Le dichiarazioni del premier albanese Edi Rama

Anzitutto, Rama ha sottolineato l’importanza del fatto che la piattaforma in questione sia di tipo Blockchain: le lettere ed i certificati non verificabili sono un fenomeno piuttosto diffuso in Albania il quale dovrà ora scontrarsi con i grossi ostacoli imposti da tale preziosa innovazione.

Altro aspetto su cui Rama si è soffermato nel suo discorso è quello relativo alla formazione dei medici e del personale sanitario, che reputa assolutamente fondamentale: la formazione continua non è semplicemente consigliata, bensì obbligatoria, e l’Albania intende attuare una vera e propria politica di “tolleranza zero” nei confronti dei medici che non provvedono al loro aggiornamento con la dovuta regolarità.

L’importanza di un aggiornamento professionale efficiente e flessibile

Alessandra Zucchiatti, amministratore Sanità Informazione di Consulcesi Group, ovvero la società che ha curato questa piattaforma, ha sottolineato il fatto che la formazione a distanza rappresenta davvero un’ottima opportunità per i professionisti operanti nel mondo della medicina.

L’aggiornamento dei medici e del personale sanitario è a suo dire importantissimo, ma va tuttavia rilevato il fatto che per queste figure professionali il tempo a disposizione è sempre molto poco, di conseguenza la possibilità di aggiornarsi facendo ricorso alla formazione Fad offre quella flessibilità necessaria per conciliare nel miglior modo possibile questi due aspetti.

La Fad come strumento per sviluppare competenze linguistiche

Simona Gori, direttore generale della medesima azienda, ha inoltre messo in evidenza un altro aspetto assai interessante, ovvero il fatto che la formazione Fad consenta ai professionisti operanti nel mondo medico di poter arricchire il loro curriculum per quel che riguarda la lingua straniera.

È sempre più frequente che medici e altri profili professionali si ritrovino ad operare in paesi diversi da quello natio, o comunque da quello in cui risiedono, ecco perché impreziosire il proprio profilo con questa ulteriore “skill” può essere davvero un’ottima prerogativa.

La globalizzazione ha d’altronde interessato in modo importante anche il mondo medico, si pensi al fatto che la grande maggioranza delle pubblicazioni scientifiche vengono abitualmente redatte in lingua inglese, ecco perché la conoscenza delle lingue è davvero fondamentale per il medico che non vuol porre limiti ai propri orizzonti professionali.

Related posts

Rispondi