Un aiuto naturale contro le allergie: IL RIBES NIGRUM

Un aiuto naturale contro le allergie: IL RIBES NIGRUM– La primavera, è forse il periodo più bello dell’anno: le giornate si allungano, le piante fioriscono, noi sembriamo rinascere e abbandonare il grigiore dell’inverno. Ma un nemico è dietro l’angolo….l’allergia!

Negli ultimi anni purtroppo si  è riscontrato un notevole aumento di casi di pollinosi, le quali, in alcune zone, esordiscono già nei mesi di gennaio-febbraio. Quando il polline entra in contatto con le mucose (nasali, oculari o bronchiali) penetra nell’organismo e innesca  nel soggetto sensibile, una risposta immunitaria. Da questo momento in poi, quando il polline verrà nuovamente a contatto con la mucosa già sensibilizzata, si svilupperà una reazione caratterizzata da liberazione di istamina, la quale dà inizio alla reazione allergica.

I sintomi più frequenti sono quelli nasali (starnuti, prurito nasale, secrezione ed ostruzione nasale), oculari (arrossamento, prurito e lacrimazione) o bronchiali (difficoltà respiratoria, asma, tosse, respiro sibilante).

Le farmacie sono prese d’assalto alla ricerca del farmaco miracoloso che sia in grado di dare un po’ di sollievo. A tal proposito può venirci incontro la natura, le piante, la fitoterapia, grazie all’esistenza del ribes nigrum.

Proprietà naturali

Il ribes nigrum, è notoriamente considerato l’alternativa naturale al cortisone, del quale si fa largo abuso proprio nel periodo delle allergie.

Questa pianta miracolosa appartiene alla famiglia delle  Grossulariaceae, è un arbusto originario delle zone montuose dell’Eurasia  e può raggiungere fino i due metri di altezza.

Si differenzia dal ribes rosso per il colore bruno intenso e per il particolare aroma grazie al quale trova grande utilizzo in erboristica. In fitoterapia è largamente utilizzato per le sue proprietà antinfiammatorie, come già anticipato aiutando il sistema immunitario a difendere l’organismo da allergie e sintomi influenzali.

Della pianta del ribes nero si utilizzano diverse parti, le quali hanno diverse proprietà:

  • Le foglie, hanno caratteristiche diuretiche e depurative, vengono usate in fitoterapia sotto forma di tintura madre e infusi;
  • I frutti, ricchissimi di vitamina C, oligoelementi, polifenoli e flavonoidi;
  • proprietà  astringenti e vaso protettrici, particolarmente indicati per la fragilità capillare;
  • Il gemmo derivato del ribes nero è impiegato per scopi antinfiammatori e antistaminici.

Proprio in quest’ultima forma  le gemme del ribes nero ci vengono in aiuto, poiché, grazie alla loro potente azione antinfiammatoria, stimolano la produzione di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali, una sorta di cortisone endogeno,  che aiuta l’organismo a reagire alle infiammazioni, modulando la risposta immunitaria. L’assunzione del gemmo derivato è consigliabile a metà pomeriggio, quando le ghiandole surrenali sono in piena attività e si consiglia di iniziare la somministrazione a prima dell’arrivo della primavera.

 

A cura di Carla Piccolo

 

Related posts

Rispondi