Marmellata di fragole e kiwi senza zucchero

La marmellata senza zucchero è una scelta intelligente per prendersi cura della propria salute e per utilizzare la frutta molto matura che diversamente dovremmo buttare via.
Ecco per voi una nuova marmellata con kiwi e fragole, due frutti zuccherini e perciò dolci di natura.

Come preparare la marmellata senza zuccheri?

La marmellata si addenserà per riduzione dell’acqua, dello zucchero e della pectina (naturalmente contenuti  nella frutta). Più precisamente, la pectina si trova nelle mele ed in particolar modo si concentra nella buccia.
Per una marmellata senza zucchero è necessario utilizzare 1 mela intera (detorsolata) per ogni 500 g di frutta; infine, il succo di limone aggiungerà maggiore acidità velocizzando la gelificazione e stabilizzando la composta.
Queste regole base si possono applicare ad ogni tipo di frutta.

Ricetta: Marmellata di fragole e kiwi

INGREDIENTI (per circa 2 vasetti da 250 gr)
 
– 500 g di fragole e kiwi;
– succo di 1/2 limone;
– 3 cucchiai di acqua.
 
IN AGGIUNTA facoltativo
semi di chia macinati (ottimi con le fragole);
– q.b foglioline di menta fresca.
PROCEDIMENTO
  1. Tagliare la frutta, metterla in una casseruola con acqua e limone e lasciar cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso;
    1
  2. Nel frattempo sterilizzare due barattoli da 250 g facendoli bollire per circa 10 minuti in una pentola capiente;2 bis
  3. A questo punto mescolare la frutta frequentemente per evitare che si attacchi al fondo e per permettere una cottura omogenea e procedere finché la marmellata non si sarà addensata;2
  4. a cottura quasi ultimata si può frullare con un minipimer al fine di ottenere una marmellata cremosa, senza pezzi (Questo passaggio è facoltativo); inoltre, per assicurarsi di ottenere la giusta consistenza versate un cucchiaino di marmellata su un piattino, se la marmellata resterà compatta (seppur morbida e cremosa) sarà pronta per essere invasata. Raffreddando rapprenderá ulteriormente;3
  5. Invasare ancora bollente, chiudere ermeticamente e lasciar raffreddare almeno 24 ore capovolta;4
  6. La marmellata a questo punto è pronta per essere gustata, senza alcun senso di colpa.
    Le calorie contenute sono davvero esigue ed il gusto è davvero invitante…capace di soddisfare la nostra voglia di dolcezza.5
 
CONSERVAZIONE
 
La marmellata si può conservare in un luogo fresco ed asciutto per circa 2 mesi, una volta aperta in frigorifero per 10 giorni.
A cura di Mammaincucina.gemma

Related posts

Rispondi