Semi di lino: come si utilizzano e come si conservano?

Semi di lino: come si utilizzano e come si conservano?

Sono note le proprietà curative dei semi di lino (vedi qui) ed è, perciò, bene approfondirne gli usi. Sono due le principali varietà di semi di lino con caratteristiche nutrizionali simili: gialli, detti golden, e marroni. Eccezione è rappresentata dalla varietà di lino giallo “solin”, conosciuta commercialmente come Linola, impiegata per produrre un olio di lino a basso contenuto di acido alfa-linolenico (circa il 2% contro il 50% delle altre varietà) e, per questo, più resistente all’irrancidimento. I semi di lino in cucina Si tratta di un seme insapore, per cui…

Read More

Semi di lino: proprietà benefiche, controindicazioni e maschera per capelli

I semi di lino, detti semi della salute, presentano numerose proprietà nutrizionali in grado di proteggere l’organismo, grazie al ricco contenuto di: acidi grassi essenziali omega 3, lignani, fibra alimentare, mucillagini,  proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali. In particolare, sono preziosi, così come il loro derivato olio di lino, in quanto sono una delle fonti vegetali con il maggior contenuto di omega 3, soprattutto acido alfa-linoleico o ALA. I semi di lino, di colore rosso scuro, quasi marrone, apportano molti benefici alla salute: Regolarizzano i processi intestinali, aiutano contro la stitichezza e…

Read More